ItalianoEnglish
  • Home
  • |
  • |
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma
  • Moncalieri - Corso Roma

Moncalieri - Corso Roma

Ubicazione: Corso Roma 32-36 - Moncalieri (TO)

Committente: PIEMONTE IMMOBILI S.R.L.

Dimensioni: mq. 2800 (edilizia convenzionata); mq. 4500 (edilizia privata)

L'intervento a Moncalieri, tuttora in fase di progettazione definitiva, interessa un ex area industriale che costeggia Corso Roma, importante arteria stradale di comunicazione con i comuni limitrofi, e prospiciente il fiume Sangone. All'interno di questo spazio sorgerà un complesso residenziale costituito da tre edifici di cinque piani, disposti in successione e dei quali due di edilizia privata e uno (quello centrale) di edilizia convenzionale. La natura sostanzialmente differente del tipo di utenza che interesserà  l'intervento, non ha impedito tuttavia di optare per una soluzione progettuale che dotasse di omogeneità  e coerenza formale l'intero complesso residenziale, affinchè risultasse evidente la fitta rete di stilemi che unisce e relaziona i tre edifici. Uno dei primi elementi che contribuisce a questa esigenza di stile è la stessa autorimessa, che, per ragioni idrogeologiche (l'adiacenza del complesso al fiume), non avrebbe potuto essere interrata: a questo scopo essa è stata pensata al piano terra dei due edifici più prossimi al fiume, permettendo tra l'altro di ricavare su parte del loro primo piano uno spazio destinato a terrazzi. Sempre in funzione estetica, anche la corsia di accesso ai parcheggi, che costeggia perimetralmente tutto il complesso, è stata progettata con una copertura di archi leggeri che, oltre a consentire la necessaria aerazione dell'autorimessa, potranno ospitare dei rampicanti fioriti, al fine di nascondere il passaggio delle autovetture.
Tutti e tre gli edifici, in generale, obbediscono a un medesimo paradigma compositivo che prevede rivestimenti in intonaco bianco-grigio, ampi bowindow finestrati che, anche grazie alle diverse tipologie di ringhiere (dai parapetti pieni in muratura a quelli in vetro o in bacchettato metallico) interrompono la monotonia dell'insieme, e un vano scale centrale che spezza in due ogni unità , sempre aperto sul fronte e protetto da una pannellatura in lamiera forata.
Vero elemento caratterizzante di tutto l'intervento sarà  la piazza che andrà  a crearsi tra i due edifici più prossimi al fiume, una piazza rivestita dal verde dalla quale sarà  altresì possibile, attraverso il piccolo accorgimento di lasciare il piano piloti dell'ultimo lotto a doppia altezza, accedere alla piazza prospiciente il Sangone, generando così un metaforico, ma allo stesso tempo pratico e funzionale collegamento tra il fiume e l'area urbana, tra interno ed esterno del complesso, spazio pubblico e privato.