ItalianoEnglish
  • Via Settimo
  • Via Settimo
  • Via Settimo
  • Via Settimo
  • Via Settimo
  • Via Settimo
  • Via Settimo

Via Settimo

Ubicazione: Via Settimo 190- San Mauro Torinese

Committente: piemonte Immobili s.r.l.

Dimensioni: s.l.p. 2750 mq

L’intervento a San Mauro, in strada Settimo, si colloca in un contesto rurale immerso nel verde e allo stesso tempo non distante dal centro cittadino.
Il progetto prevede la demolizione di un vecchio rudere, per il quale sarebbe stata impossibile qualsiasi manovra di recupero, e del quale non solo si mantiene la volumetria complessiva, ma si arriva a incrementarla attraverso la bonifica di altri ruderi presenti nel lotto e l’utilizzo funzionale dei sottotetti. La pianta del nuovo edificio, conservando quella che caratterizzava il rudere demolito, rimane a “L”, con un corpo principale prospiciente strada Settimo sul quale si sono concentrate le soluzioni estetiche più importanti: ritmata dalla scansione modulare degli abbaini dell’ultimo piano, la cui colorazione chiara contrasta visibilmente con i tetti a falde più scuri, tutta la facciata risulta movimentata da parapetti in legno ondulati, che conferiscono dinamismo e leggerezza all’intero intervento. L’adiacente manica più corta spezza a sua volta l’andamento mosso dell’edificio attraverso l’inserimento di scorci e fronti vetrati che si stagliano sulle pareti scure di fondo. Il retro dell’edificio, affacciato su un cortile condominiale rivestito di verde, ripropone le medesime scansioni modulari date dalle ringhiere in legno della facciata principale, a cui si aggiungono, come blocchi proiettati fuori dall’edificio, i corpi scale esterni avvolti in una rete di pelle microforata. Tutto l’intervento gioca così su un antitetico contrasto tra materiali caldi, come il legno, che intendono conservare la memoria rurale dell’edificio, e materiali freddi, come il vetro e le reti microforate, che aggiungono una nota di contemporaneità a un contesto divenuto ormai anonimo e bisognoso di una nuova ridefinizione urbanistica. Con lo stesso spirito, la struttura dei volumi di nuova realizzazione richiama le forme rurali di cui prende il posto e che caratterizzano l’area circostante nel suo complesso, ma le reinterpreta secondo nuovi canoni estetici, attraverso inediti materiali costruttivi e con logiche funzionali più consone agli stili di vita contemporanei, che permettono una migliore distribuzione degli spazi, nonché un loro più efficace sfruttamento. Diverse le tipologie abitative previste, tutte comunque dotate di ampi spazi esterni, dai terrazzi ai balconi ai giardini privati dei piani terra, e pensate per un’utenza che ama il contatto con la natura, ma in contesto che favorisce la socializzazione e la comunicazione fra i residenti. Nel rispetto delle norme vigenti, il complesso è inoltre dotato di un’area ecologica esterna per lo smaltimento dei rifiuti e di un’autorimessa interrata, il cui accesso è previsto da una strada di nuova realizzazione, parallela a strada Settimo, sulla quale verranno allestiti anche dei parcheggi a raso pubblici, contribuendo così alla riqualifica urbanistica che interessa l’area nel suo insieme.